Samsung Galaxy M20: Il vero affare del 2019?

SaveSavedRemoved 0
Deal Score0

Galaxy M20 è il best buy di Samsung? Ottima batteria, prezzo aggressivo e notch a goccia sono le premesse: scopriamolo nella recensione

Presentato recentemente dal brand orientale, Samsung M20 promette di essere uno dei migliori middle level in circolazione, questo grazie ad alcune features, fra cui spicca l’enorme batteria ed anche alcune skills che vedremo in seguito. I migliori smartphone Samsung 2019 sembrano ormai essere infiniti. Gli ultimi annunciati sono l’A30 e l’A50. Vediamo se anche l’M20 può avere le carte in regola.

Samsung non si arresta mai

Fra i nuovi smartphone Samsung che sono stati presentati quest’anno, diventa difficile capire quale scegliere, soprattutto perché rispetto al passato il “parco veicoli” è decisamente aumentato. Questa recensione di Galaxy M20dimostrerà come Samsung risenta un po’ troppo della concorrenza in questi ultimi anni, specialmente quella cinese dei blasonati Xiaomi, Huawei e compagnia. Eppure l’azienda coreana non subisce battute di arresto. Merito della capacità istrionica di “adattarsi” al mercato, imparando dagli errori del passato. Oggi in effetti, la palette dei dispositivi si è ampiamente allargata, andando a coprire fasce di mercato che prima erano scoperte. Il Galaxy M20, sembra confermare la strada intrapresa da Samsung da ormai un paio di anni.

Perché progettare smartphone entry level al giorno d’oggi?

Difficilmente oggi si vuole un telefono entry level. Aziende come Xiaomi, lo hanno capito molto bene, tant’è che presentano modelli sì economici, ma altamente performanti. Date un’occhiata al Redmi Note 7 per rendersene conto. Quella dei 200 euro è diventata una fascia di prezzo particolarmente calda, adatta a utenti basilari, ai professionisti o a chi cerca un semplice muletto. Questa neonata serie M risponde alla domanda del mercato, sempre più crescente, di telefoni da 200 euro.

Il display less is more? Un lontano ricordo

Nei nuovi smartphone Samsung 2019 l’azienda ha puntato forte sugli schermi. Abbiamo già visto gli S10, con il foro sullo schermo e un design curato nei dettagli. A parte la recensione, il Samsung Galaxy M20 sarà il primo smartphone della casa dotato di notch a goccia. Dunque allineato al trend del mercato. Alloggiato nella parte superiore dello schermo, il notch ospita la fotocamera anteriore ed il sensore di prossimità. Il resto è occupato dallo schermo con diagonale da 6,3 pollici con risoluzione Full HD Plus. Abbiamo non solo un Gorilla Glass a proteggere il tutto, ma anche un design unico nel suo genere. Inoltre l’M20 vanta una diagonale ampia, un profilo metallico e un display con rapporto 19:9 con tecnologia Infinity-V,  derivato economico di quello che abbiamo visto sui nuovi S10. Il display Infinity permette non solo un bilanciamento dei colori migliore, ma anche una saturazione regolabile e personalizzabile, che non arriverà mai al livello di un AMOLED, ma che comunque fa la sua figura.

Ergonomia e processore, altre due armi vincenti

Sotto al cofano Samsung ha messo l’Exynos 7904 da 1,8 GHz senza overlock. A fronte di questo però l’ottimizzazione che è stata effettuata da Samsung è davvero encomiabile. Tutto appare molto fluido e dinamico. Il processore viene accoppiato ad una GPU Mali G71 e ad 3 o 4GB di RAM, a seconda della versione che andremo ad acquistare. La memoria interna viene anche essa offerta in due tagli distinti, da 32 o 64GB, espandibili entrambe fino a 512GB tramite ingresso micro SD. La costruzione del telefono in linea generale è assolutamente buona, ed anche sulla carta l’ergonomia sembra ottima, considerando sia le dimensioni ma anche il peso, che si assesta sui 186 grammi totali. Nonostante il prezzo, Samsung ha dotato il telefono di un sensore di impronte digitali posteriore a forma ovale, accoppiato allo sblocco con il volto. Una mossa che per alcuni potrà sembrare strana, eppure l’azienda è riuscita comunque a dotare il telefono di due skills solitamente proprie quantomeno dei medio/alto gamma.

Fotocamera, una vera sorpresa

Sempre pensando che stiamo recensendo un telefono di fascia medio/bassa, la fotocamera è una vera sorpresa. Abbiamo un doppio obbiettivo posteriore, il cui sensore principale è da ben 13MP con apertura f 2,8 ed una seconda fotocamera per le sfocature ed i toni di grigio da 5MP con apertura f1.6. La fotocamera frontale è invece da 8MP f2.0, non male davvero. Dagli scatti di prova che sono trapelati in rete, sembra che questi obbiettivi svolgano il lavoro al massimo delle potenzialità, effettuando scatti interessanti anche in condizioni di scarsa luce. In condizioni normali invece le foto sembrano di buona qualità, sicuramente più alte di tanti entry level in circolazione. Una scelta furba anche quella di dotare il telefono di un doppio obbiettivo, dato che in questa sezione del mercato elettronico non molti telefoni offrono lo stesso a 229 euro.

La batteria, forse la sorpresa più grande di tutte

La capienza della batteria è ciò che farà contenti tutti coloro che dai nuovi smartphone Samsung 2019 volevano autonomia. Galaxy M20 infatti ha un’unità da ben 5000 mAh, che grazie alle ottimizzazioni fornite dal sistema operativo, promette due giorni completi di autonomia senza bisogno di essere ricaricata. Si tratta di un passo avanti davvero enorme per l’azienda, considerando le critiche mosse negli ultimi tempi proprio in materia di batteria ed autonomia dei telefoni prodotti. Samsung ha deciso di rastremare leggermente meno i bordi e lo spessore del proprio telefono, per fare spazio ad una unità energetica più capiente. Gli utenti principali che acquisteranno questo telefono infatti, saranno alla ricerca di un dispositivo che vogliono un telefono di riserva. Encomiabile dunque la scelta dell’azienda.

Recensione Samsung Galaxy M20, da comprare o lasciamo perdere?

Come abbiamo detto in apertura, Samsung sta ripercorrendo la strada che negli ultimi anni sembrava aver abbandonato. Questo Galaxy M20 ne è una prova concreta: parliamo di un telefono che, al momento del lancio ha un prezzo di 229 euro. Cifra davvero bassa se pensiamo che Amazon offre la variante più potente, quella con 4GB di RAM e 64GB di memoria interna. In più parliamo di un telefono dual sim con una connettività davvero buonaWiFi a doppia banda, schermo bello e l’ultima versione di Android disponibile sul mercato. La lente ultra-grandangolare della fotocamera su carta promette scatti davvero eccellenti, mentre l’audio del telefono viene regolato da una tecnologia Dolby ATMOS a 360°. Andrà ad inserirsi in una fascia di mercato in cui la battaglia è assolutamente accesa, accanto a mostri sacri come Redmi Note 7. E il piccolino sembra avere carte in regola per combattere ad armi pari. Venduto in esclusiva su Amazon, lo trovate a questo linkRecensione Samsung Galaxy M20 in breve? Due parole: Ottimo affare.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply